Energia e Mobilità
Quanto inquinano i mezzi di trasporto? Un’analisi dell’anidride carbonica emessa da ogni mezzo

Quanto inquinano i mezzi di trasporto? Un’analisi dell’anidride carbonica emessa da ogni mezzo

È così bello, divertente e salutare muoversi a piedi, ma cosa fare se lavori a 50 km e devi essere in ufficio alle 8:00? Oppure, come andare a farsi un bel viaggio in Portogallo? Potrebbe effettivamente essere un problema dover partire alle 2:00 di notte per andare al lavoro, o farsi 2500 km a piedi per andare in vacanza.

Allora vediamo quali sono i mezzi di trasporto che emettono meno CO2, uno dei principali gas serra che concorre al riscaldamento globale, anche se non è l’unico.

Bicicletta appoggiata a un bandone di sera

Bicicletta ed e-bike


La bicicletta è bella, trovi sempre parcheggio, non consuma molto e va di moda – in Italia, nel 2020, ne sono state vendute oltre 2 milioni.
La bici è il mezzo ecologico per eccellenza, ci piace, sia per muoverci in città, sia per fare meravigliosi viaggi in giro per il mondo.
L’e-bike fa tutto questo e in più ci fa faticare un po’ meno, e arrivare a lavoro non troppo sudati.

Automobile rossa

Automobile


Eh qui si tocca un tasto dolente, perché ci siamo cresciuti con la macchina come mezzo di trasporto per eccellenza. Quanti ricordi abbiamo con le nostre care vecchie auto.
Per molti, possederne una ha segnato il passaggio all’età adulta, e spesso è anche uno status symbol.

Ma le automobili inquinano, e ve lo devo proprio dire, a costo di essere impopolare, un’auto di media taglia emette 168 grammi di CO2 per ogni chilometro, il che la rende il secondo mezzo più inquinante.
Il consiglio, quindi, è quello di utilizzarla il meno possibile, se si è in gruppo fare una macchina e non due, e valutare opzioni come il car sharing o il car pooling. Se si acquista un’auto nuova, è bene preferirne una elettrica o ibrida.

Treno

Treno e metro


Ecco a voi il vincitore! Per passeggero, un treno nazionale produce 40 g/km di CO2, e viaggiare in metro solo 20 g/km di CO2.
Ad esempio, il nostro amato Frecciarossa emette 28 g/km di CO2.
E poi, quanto è bello viaggiare in treno? Mi scende una lacrima a ripensare agli interrail fatti da diciottenne, quindi, forse, sono un po’ di parte.

Interno di un autobus visto ad altezza gambe e piedi

Autobus


L’autobus urbano inquina parecchio, 104 g/km di CO2 per passeggero, molto meglio invece il filobus che si attesta a 46 g/km di CO2.

Invece, gli autobus di linea, così come i Flixbus, Marino e gli altri autobus per i viaggi a lunga percorrenza, emettono solo 27 g/km CO2 per passeggero.
Si tratta quindi di un mezzo di trasporto più indicato per le lunghe distanze.

Ala di aeroplano con nuvole e sole sullo sfondo

Aereo


Per tanti di noi, quelle sudate 2 settimane di ferie dopo mesi di lavoro, vogliono dire solo una cosa: si prende l’aereo e si va a divertirsi e rilassarsi a migliaia di chilometri da casa.
Devo però dirvi che l’aereo è il mezzo più inquinante, con 254 g/km di CO2 per le tratte più brevi – sotto le 2 ore – e 195 g/km di CO2 per quelle più lunghe.
Adesso non voglio dirvi di non prendere più un aereo in vita vostra, ma forse sarebbe il caso di non abusare di questo tipo di mezzo di trasporto, anche se spesso è il più economico, non pensate?

Adesso che sappiamo quanta CO2 emettono i principali mezzi di trasporto, possiamo riflettere e decidere come vogliamo farne uso. Consideriamo che anche la produzione di un mezzo di trasporto e la frequenza con cui lo si cambia, sono fattori di inquinamento e richiedono il consumo di materie prime.

Quindi, qual è la risposta alla domanda iniziale?

Non c’è un mezzo in particolare che possa farci viaggiare in maniera più ecologica, ma deve essere la nostra mentalità di viaggio a cambiare. Vogliamo ancora andare a fare quella serata a Londra perché tanto abbiamo trovato il volo a 4.99 euro? Andare a fare una gita in compagnia, prendendo 4 macchine distinte, sennò quello mi tocca aspettarlo 10 minuti sotto casa perché è sempre in ritardo?
Quando prendiamo scelte su come muoverci, sia nel quotidiano che per i lunghi viaggi, teniamo a mente quale impatto avranno sull’ambiente.

Fonte:
UK Government, GHG conversion factors, 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »