Fare di più
Primi passi per uno stile di vita più sostenibile

Primi passi per uno stile di vita più sostenibile

Ci sono tanti motivi per avvicinarsi a uno stile di vita più sostenibile. Per aiutare l’ambiente, per rispettare i lavoratori, per risparmiare, come sfida personale o anche semplicemente per vedere quanto sia facile.

Qualunque sia il tuo motivo, sappi che ogni passo che fai, e farai, verso un modo di vivere più ecologico ed ecosostenibile aiuta davvero il mondo.

Se ti sei appena approcciato a questo universo, non sai da dove iniziare, o semplicemente cerchi qualche spunto e idea per rendere la tua vita più sostenibile, sei nel posto giusto.

Abbiamo pensato e messo assieme una lista di azioni per iniziare a fare la differenza, attuabili con facilità, semplicità, comodità, e spesso anche costo zero – anzi, il più delle volte risparmierai.

Nel quotidiano

consigli di vita sostenibile - riutilizza ciò che già hai per ridurre gli sprechi
  • Utilizza carta assorbente, tovaglioli e fazzoletti bianchi, così che si possano buttare nell’umido o, meglio ancora, di stoffa. Quest’ultimi si possono lavare e riutilizzare per moltissimi anni.

Bere e mangiare

  • Utilizza una borraccia in metallo, o comunque una bottiglia riutilizzabile, quando vai in giro. In casa, bevi l’acqua del lavandino – se nel tuo comune è necessario, o se hai una preferenza di gusto, installa un apposito filtro o usa una caraffa filtrante.
  • Sempre quando si tratta di bere, evita l’uso di cannucce, o comunque utilizzane di non-monouso: in acciaio, vetro o bambù. Ne esistono anche di piegabili e tascabili, ottime da portare sempre con sé, in tasca o in borsa.
  • Mangia il più possibile locale, di stagione e a base vegetale.
  • Evita gli sprechi alimentari, attraverso una programmazione della spesa in accordo con i pasti che si intendi preparare, controllando frequentemente le date di scadenza dei prodotti e il loro stato di mantenimento, e con ricette che permettano di utilizzare anche gli avanzi e gli “scarti”.
  • Quando fai il caffè in casa, prediligi la moka oppure le capsule del caffè riempibili e riutilizzabili, o quelle compostabili. Quando acquisti il caffè, assicurati che provenga da una fonte sostenibile, che per la sua produzione non siano stati sfruttati i lavoratori e si sia rispettato l’ambiente naturale.
  • Se pensi di mangiare all’aperto, portati il tuo set di posate, evitando così di dover ricorrere a quelle monouso. Se ti è possibile, portati anche un contenitore per alimenti, tantissimi ristoratori sono ben disponibili a consegnare l’asporto in contenitori riutilizzabili che il cliente porta da casa.

In casa

consigli di vita sostenibile - riparare ciò che si ha
  • Utilizza gli elettrodomestici solo a pieno carico, risparmiando così acqua e riducendo i consumi energetici. Inoltre, sia per la lavatrice che per la lavastoviglie, puoi usare detergenti e saponi naturali, non inquinanti, atossici e confezionati in modo tale da non richiedere imballaggi e confezioni in plastica.
  • Per pulire puoi usare stracci e salviette riutilizzabili, lavabili a mano o in lavatrice dopo l’uso.
  • Non sprecare acqua, ad esempio chiudendo il rubinetto mentre non lo stai utilizzando, conservando e riutilizzando l’acqua pulita, preferendo la doccia alla vasca da bagno.
  • Non sprecare energia, ad esempio usando il più possibile la luce naturale, passando all’illuminazione a led, scegliendo elettrodomestici efficienti ed utilizzandoli a pieno carico e in modalità ECO.

Per l’igiene personale

  • Utilizza saponi, bagnoschiuma, shampoo e balsamo solidi, in formato simile alle saponette, oppure sfusi o con la confezione in vetro e una politica di vuoto a rendere.
  • Usa spazzolini da denti in bambù o in legno sostenibile, abbinandoli a un dentifricio in polvere, in pastiglie, in pasta, o contenuto in tubetti di alluminio.
  • Per un ciclo mestruale sostenibile, evitando l’uso di prodotti usa e getta, ma con la stessa comodità, confort e livello di igiene, si possono utilizzare la coppetta mestruale, gli assorbenti lavabili o gli slip assorbenti.

Fare la differenziata

Fare la raccolta differenziata, e farla nel modo corretto, secondo le particolari specifiche del tuo comune e territorio, è fondamentale per assicurare il riciclo dei materiali.

Quando ti sposti

  • Prediligi la bicicletta o i mezzi pubblici, come l’autobus, sulle brevi distanze. Cerca di evitare di prendere la macchina o l’aereo quando non è necessario, soprattutto sulle brevi distanze, preferendo invece il treno.
  • Anche quando si tratta di andare in vacanza, puoi rivedere il tuo modo di viaggiare. Prendi in considerazione l’idea di avvicinarti a un turismo più lento, che va alla scoperta dei paesaggi, delle città, delle culture e tradizioni locali senza però danneggiare nessuna di queste.

Scopri come viaggiare facendo:

Quando fai acquisti

consigli di vita sostenibile - ridurre i consumi per ridurre i rifiuti

Quando effettui un acquisto, considera l’aspettativa di vita dell’articolo. Per quanto tempo può essere utilizzato? Avrà più di un utilizzo? Quando avrai finito di utilizzarlo, finirà nella spazzatura?

Inizia a investire in prodotti riutilizzabili per gli articoli che butti via più spesso.

Compra usato, presta, prendi in prestito o scambia oggetti con altre persone che avevano già quello che ti serve. Così facendo si risparmia non solo in termini ecologici, ma anche economici.

Evita le confezioni in plastica

Compra sfuso, o comunque limitando al massimo gli imballaggi. Questo sia per quanto riguarda gli alimenti che i prodotti per la casa, i saponi e i detergenti.

Quando fai la spesa, portati dietro delle borse riutilizzabili, in tessuto, a rete, o in plastica robusta. Ne esistono di apposite anche per l’acquisto di frutta e verdura sfuse.

Compra locale

Cerca di comprare da produttori locali, sia che si tratti di articoli alimentari come la frutta, la verdura e le farine, che per quanto riguarda l’artigianato, la mobilia, l’abbigliamento, e tutto ciò che il tuo territorio offre.

Compra fair-trade

Evita, per quanto ti è possibile, prodotti importati. Se proprio non puoi evitarli, scegli le opzioni che supportano un lavoro pagato equamente e con garanzie di salute e sicurezza per i lavoratori.

Quando acquisti articoli come caffè, cacao, zucchero, tè, cioccolato e frutta, cerca la certificazione del commercio equo e solidale, o fair-trade. Questa designazione indica che gli articoli in questione sono stati coltivati utilizzando metodi di agricoltura sostenibile, e che la popolazione locale riceve salari equi per i prodotti che produce.

Rivendi o dona

Rivendi o dona ciò che non usi più, così facendo puoi allungare la vita di qualsiasi prodotto, contribuendo a ridurre la dipendenza da prodotti monouso, usa e getta, o realizzati a buon mercato, che finiscono molto velocemente nelle discariche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »